tornai in home page

 

CHI SIAMO

I miei cani, come dove e perchè

Dopo una vita passata con compagni pelosi di ogni razza e non, dopo aver raggiunto il sogno di vivere in campagna con grandi spazi a disposizione per i miei animali, finalmente mi sono potuta dedicare alla razza di cani che ho amato fin da quando, ragazzina in Inghilterra con i cavalli, mi avvicinai ai miei primi Border Collies. Un lunga attesa perchè non ho mai dimenticato la risposta di Mrs.Skelton, la signora inglese proprietaria della scuderia dove lavoravo, nonchè dei due magnifici border chocolate che ci accompagnavano ovunque, quando le chiesi di darmi un cucciolo: "Te ne darò quanti ne vorrai solo quando non vivrai più a Milano, questi cani in città potranno forse sopravvivere, ma di certo morirebbe qualcosa dentro di loro."
Ed ecco allora arrivare per primo il tenerissimo Puck, classico border bianco e nero, bello, forte e simpaticissimo, seguito dalla rossa Leeloo, poi da nonna Nash e dalla piccola Robin, l'ultima arrivata, rossa come sua mamma.

©derry border collies
disegno di: Tenaga per Derry Border Collies

Derry, che in dialetto irlandese significa "con antenati dai capelli rossi", mi è sembrato il soprannome perfetto per i miei border collies, che hanno molti antenati dal pelo rosso e tricolore come quelli conosciuti nell'Hampshire.
Puck, Leeloo, Nash e Robin, con la gattina Didì e il pappagallo Cico, vivono con me tra casa e campagna, in completa libertà con tutto lo spazio che vogliono a disposizione per correre e giocare.
Con Leeloo e Robin, oltre ai giochi e a bellissime passeggiate nei dintorni, pratichiamo con molta passione - e molte fatiche da parte mia - la difficile ed entusiasmante disciplina dell'addestramento all'inglese dei cani per il lavoro con il gregge .



La mia selezione

Leeloo è la capostipite del mio piccolo allevamento amatoriale e man mano che cresceranno le sue figlie ne seguiranno l'esempio. Amo vedere in questi cani la luce particolare che si accende nei loro occhi quando ritornano al lavoro per cui sono nati e selezionati da secoli, il lavoro sul gregge. Perciò cerco di mantenere vivo nei nostri cuccioli questo isitinto che considero fondamentale per la continuità della razza, scegliendo e riproducendo maschi e femmine che siano bravi cani da pastore, senza dimenticare la salute, il carattere e la morfologia.
Leeloo e le figlie che scelgo per la riproduzione sono cagne docili, con buon temperamento e molta voglia di lavorare, sono cagne naturali e affidabili che mai si sognerebbero di danneggiare in qualsiasi modo il gregge, sul lavoro non perdono mai di vista le pecore e sanno sempre risolvere le situazioni anche più difficili. Apprendono molto facilmente e sono molto reattive. Hanno un cuore da atleta e la prerogativa di non essere mai stanche. In famiglia sono molto territoriali, non si allontanano mai troppo da casa pur vivendo in assoluta libertà e sono molto sempre affettuose con noi tutti. All'occorrenza sono anche delle ottime "portinaie" perchè mi avvisano sempre quando arriva qualcuno ;)
Quando scelgo un maschio osservo molto attentamente il suo carattere e il suo comportamento nei confronti delle persone e degli altri cani, mi piacciono cani che siano molto naturali sul lavoro e prediligo buoni cani da "fattoria", quindi cani equilibrati decisi e sereni che lavorino anche in autonomia e che sappiano usare il loro cervellino anche nelle situazioni più difficili.
Tutti i miei cani sono stati testati per le principali patologie che si possono riscontrare nei Border Collie e sono risultati tutti esenti sia da displasie (anche e gomiti) che da CEA (testati sul dna), PRA e OCD. Da me sono visibili e controllabili sia la madre che la nonna che la bisnonna dei cuccioli.

In un prossimo futuro spero di poter allargare il numero delle fattrici portando sangue nuovo dal paese di origine di questi cani.


I miei cuccioli

I nostri cuccioli nascono e crescono nella loro nursery in casa. La nursery è composta da una comoda stanza riscaldata e attrezzata con cassa parto, lampada a infarossi, bilancia per bebé e tutto quel che può serivire in occasioni simili, un bagno con acqua calda e fredda e con libero accesso a un "parco giochi" dove poter scorazzare quando diventeranno abbstanza grandicelli.
Tutti i cuccioli subito dopo il parto vengono pesati e controllati e ognuno ha una sua personale tabella di crescita dove scrivo man mano tutto ciò che può essere importante durante il loro sviluppo fino al momento in cui verranno dati alle nuove famiglie. Il veterinario viene entro la prima settimana di vita per controllare mamma e piccoli e verificare che tutto proceda bene e poi viene a fare una prima visita di controllo in occasione della prima sverminazione intorno ai 20 giorni. Verranno eseguite tre diverse sverminazioni a intervalli di 15 giorni una dall'altra.
Intorno ai 30 giorni inizio pian piano lo svezzamento, che consiste per i primissimi giorni nel fare "assaggiare" ai piccoli le crocchine baby mettendole in una grande ciotola comune in cui possano entrare tutti quasi come un gioco, per poi pian piano e molto gradualmente usare le crocchine come vero pasto, pesando ogni ciotolina con la bilancia per non esagerare nelle dosi e per controllare che tutti mangino la giusta quantità. La mamma può entrare e uscire liberamente dalla nursery in qualsiasi momento senza dover essere seguita continuamente dai cuccioli, quindi continua ad allattarli diminuendo il tempo e le volte man mano che io aumento il numero dei pasti e le dosi di crocchine. Quindi sia lo svezzamento che la dimnuizione del latte nella mamma avvengono in modo naturale e graduale.
I cuccioli dalla terza settimana in poi saranno spesso a contatto con persone diverse e altri cani e anche con i miei gatti più bravi, per poter socializzare e riconoscere al più presto anche altre specie come amiche. Puck è un cane stupendamente equilibrato e sensibile e quindi è un magnifico precettore per tutti i miei cuccioli.
A 45 giorni si fa la prima vaccinazione parziale e si inserisce il microchip e il vet rilascia i relativi certificati angarfici, poi la seconda vaccinazione a 60 giorni e la terza la faranno a 90 giorni nella loro nuova famiglia. I piccoli non saranno consegnati ai loro proprietari prima dei 70 giorni, per fare in modo che siano completamente svezzati e "socialmente" abbastanza attrezzati da poter affrontare senza alcun trauma il distacco dalla mamma e dai fratellini.


I cuccioli cambiano casa

Quando è il momento del "passaggio delle consegne", oltre al cucciolo, i nuovi proprietari si porteranno a casa un "corredino" molto speciale: nella cartelletta ci sono le copie di tutti i documenti genealogici e delle certificazioni sanitarie dei genitori, i certificati di monta inglese e italiano (il modello A per l'ENCI), il modello B con la richiesta del pedigree italiano, il certificato di registrazione ISDS, il certificato anagrafico rilasciato dall'Asl, i moduli per i passaggi di proprietà da dare all'Enci al momento del ritiro del pedigree, un piccolo dossier con tutte le mie raccomandazioni per come accogliere il cucciolo e come gestirlo per i primi mesi, la tabella del suo sviluppo dalla nascita al giorno della consegna, il libretto sanitario con scritto tutto quel che ha fatto sino a quel momento e quello che dovrà fare, un piccolo contrattino privato da firmare con le reciproche dichiarazioni di responsabilità e le condizioni per l'affido del cucciolo, la sua ciotolina, il sacchetto con la sua pappa, il suo collarino e guinzaglino, il suo giochino preferito, un pezzettino di tappetino per ricordargli l'odorino di mamma e fratelli nel suo primo viaggio fuori da casa.
E oltre a tutto questo, un grande augurio di una lunga vita insieme al cucciolo e ai suoi nuovi amici.

CONTATTI:

Marina Modiano

Derry Farm

Monticelli - Casasco (AL)

+39 347 2540224

marina@derry.it

derrybordercollies@derry.it

 

chi siamo
links forum gallery
© 2007 - Derry Border Collies